it-ITen-USru-RU

Ponza

IL MARE, LE SPIAGGE E LE CALE.
Sono 41 i km di coste dell’isola e si presentano molto frastagliati di rocce tufacee, con insenature, cale e faraglioni. Uscendo dal Porto sulla destra vi sono Le Grotte di Pilato di epoca romana. Subito dopo i Faraglioni della Madonna. La punta sud dell’isola è Il Faro della Guardia. Poco più avanti vi è la famosa spiaggia di Chiaia di Luna . Proseguendo vi è Capo Bianco famoso per il suo tunnel. Più avanti c’è la splendida spiaggia di Lucia Rosa famosa per i suoi tramonti. Subito dopo c’è la baia di Cala Feola con le Piscine Naturali accessibili a piedi. Altro posto da non perdere è Cala Fonte nella parte nord dell’isola. Alla punta nord dell’isola vi è l’isolotto di Gavi. Tornando verso il Porto una delle più belle spiagge è quella dell’ Arco Naturale. Subito dopo vi è Cala Inferno con accanto la spiaggia del Core famosa per il suo cuore disegnato nella roccia. Prima di giungere al Porto c’è la spiaggia di Frontone attrezzata con ombrelloni e sdraio e raggiungibile facilmente con le imbarcazioni che effettuano il servizio con la spiaggia.

MANIFESTAZIONI.
La festa patronale di S. Silverio (20 giugno), S. Giuseppe (19 marzo), Madonna Assunta a Le Forna (15 agosto).

VIE E MEZZI DI COMUNICAZIONE INTERNI.
A Ponza si trova una strada asfaltata che collega Porto e S. Maria con Le Forna, con un servizio regolare di autolinee. E’ inoltre possibile affittare auto e motorini. In estate è vietata la circolazione delle auto dei villeggianti.

COSA MANGIARE.
I piatti caratteristici di Ponza sono principalmente a base di pesce. Da non perdere l’aragosta, la granseola, la cernia, il dentice, la ricciola, il pesce spada.